Vincitori XIII ed.

Giuria

Albo d'oro

Storia

Scarica il bando
in formato .pdf

Scarica Acrobat Reader

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inizio pagina

 

BANDO DI CONCORSO
* * * * *

Art. 1 (Oggetto)

Il presente bando disciplina la XIII edizione del Premio Ugo Betti per la drammaturgia. Il Premio si articola in tre sezioni:
1. Sezione drammaturgia
2. Sezione studi e ricerca
3. Sezione tesi di laurea

Art. 2 (Sezione drammaturgia)

1. Al Premio Ugo Betti per la drammaturgia possono partecipare opere teatrali di autori italiani e stranieri viventi.
2. Le opere devono essere inedite e di data non antecedente al 1° gennaio 1998. Sono ammesse opere già rappresentate, purché non pubblicate. Si intendono pubblicate anche le opere apparse in riviste o antologie.
3. Per la partecipazione, gli autori dovranno inviare alla Segreteria del Premio Ugo Betti per la drammaturgia numero 8 (otto) copie dell'opera prive del nome dell'autore, redatte in lingua italiana, allegando in separata busta chiusa il curriculum vitae, contenente le generalità anagrafiche e i recapiti dell'autore.
4. Le copie dell'opera e la busta con i dati dovranno pervenire, mediante raccomandata A.R., in unico plico chiuso, entro e non oltre il 30 giugno 2003 a: Segreteria del Premio Ugo Betti per la drammaturgia presso il Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti, via Pieragostini, 24 62032 Camerino MC. Il plico dovrà recare in calce la dicitura "Premio Ugo Betti per la drammaturgia - Sezione drammaturgia".
5. La partecipazione al Premio è gratuita.
6. Il premio sarà assegnato a giudizio insindacabile della Giuria ad una sola opera ritenuta la più meritoria e consiste in un assegno di 2.600,00 Euro e nella pubblicazione dell'opera nella collana teatrale "Bettiana" edita dalla Bulzoni Editore.
7. La Giuria ha facoltà di segnalare altre opere particolarmente meritevoli che potranno essere premiate con la Targa Ugo Betti e pubblicate nella collana teatrale "Bettiana".
8. In merito ai precedenti punti 6 e 7, il Comune di Camerino si rende disponibile alla liberatoria dell'opera che è stata premiata o segnalata. Gli interessati, se non intendono pubblicare l'opera con le modalità stabilite dal Comune di Camerino, dovranno indicare nella domanda di partecipazione il nome della casa editrice a cui intendono rivolgersi, senza oneri per il Comune di Camerino, fermo restando l'obbligo di citare che il testo è stato premiato o segnalato al Premio Ugo Betti per la drammaturgia. L'omissione di tale informazione sarà considerata come accettazione della pubblicazione dell'opera nella collana "Bettiana".

Art. 3 (Sezione studi e ricerca)

1. Sono ammessi alla partecipazione studi ed edizioni critiche e/o commentate di testi, saggi brevi in rivista, estratti di atti congressuali (purché recanti frontespizio con indicazioni circa la testata, la data di pubblicazione, il nome e cognome dell'autore) editi tra il 1° gennaio 2000 e il 31 maggio 2003, e che abbiano come oggetto specifico d'analisi uno o più aspetti dell'opera bettiana.
2. Le opere, da inviare in numero di 8 (otto)copie, dovranno pervenire entro e non oltre il 15 giugno 2003 a: Segreteria del Premio Ugo Betti per la drammaturgia presso il Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti, via Pieragostini, 24 62032 Camerino MC. Il plico, raccomandato, dovrà recare in calce la dicitura "Premio Ugo Betti per la drammaturgia - Sezione studi e ricerca".
3. La partecipazione al Premio è gratuita.
4. Al vincitore varrà assegnato un premio di 1.550,00 Euro.
5. La Giuria, composta da critici letterari, esperti di teatro e docenti universitari, si riserva la facoltà di segnalare, qualora vi fossero, eventuali opere meritorie.
6. Il parere della Giuria è insindacabile. Il vincitore e gli eventuali segnalati saranno informati individualmente, mentre l'esito del concorso verrà trasmesso agli organi di stampa e di informazione.
7. La premiazione avrà luogo in occasione della cerimonia pubblica per il conferimento del Premio Ugo Betti per la drammaturgia.

Art. 4 (Sezione tesi di laurea)

1. Il Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti per favorire la conoscenza dell'opera e della figura di Ugo Betti, poeta e drammaturgo nato a Camerino nel 1892, bandisce un premio biennale per una tesi di laurea discussa in una università italiana o straniera, avente per oggetto la sua attività letteraria e teatrale, la sua formazione culturale o la sua vita.
2. Il premio è pari a 1.550,00 Euro.
3. E' consentita la partecipazione alle tesi discusse dal 1° giugno 1998 al 31 maggio 2003.
4. Due copie della tesi, firmate nel frontespizio dal candidato con indicazione di indirizzo e di numero telefonico, dovranno pervenire entro e non oltre il 15 giugno 2003 a: Segreteria del Premio Ugo Betti per la drammaturgia presso il Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti, via Pieragostini, 24 62032 Camerino MC. Il plico, raccomandato, dovrà recare in calce la dicitura "Premio Ugo Betti per la drammaturgia - Sezione tesi di laurea".
5. Le copie dovranno essere corredate di un attestato in carta semplice di conseguimento della laurea con indicazione del voto riportato e di una autocertificazione di identità personale.
6. La partecipazione al premio è gratuita.
7. Il giudizio della commissione giudicatrice, formata da critici letterari, esperti di teatro, docenti universitari, è insindacabile.
8. Il vincitore e gli eventuali segnalati verranno informati individualmente mentre l'esito del concorso verrà trasmesso agli organi di stampa e di informazione. La premiazione avrà luogo in occasione della cerimonia pubblica per il conferimento del Premio Ugo Betti per la drammaturgia.
9. Il Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti si riserva, su indicazione della Giuria, la facoltà di pubblicare entro tre anni la tesi premiata, senza obbligo di remunerazione ma con l'obbligo di indicare chiaramente l'autore e di riservargli la proprietà letteraria.

Art. 5 (Norme comuni)

1. I Premi sono indivisibili.
2. Le opere pervenute non saranno restituite e andranno a costituire l'Archivio del Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti che acquisisce il diritto alla eventuale pubblicazione.
3. La partecipazione al concorso implica l'accettazione di tutte le norme contenute nel presente bando. Il Foro competente per eventuali controversie è quello di Camerino.

Art. 6 (Giuria)

La Giuria del Premio sarà formata da 7 (sette) componenti scelti fra le personalità del mondo teatrale, accademico e giornalistico. La giuria della XIII edizione è composta da: Renzo Tian (Presidente), Antonio Audino, Claudia Cannella, Ugo Chiti, Marco De Marinis, Paolo Puppa e Claudio Vicentini.

Art. 7 (Segreteria)

La Segreteria del Premio ha sede presso il

Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti
via Pieragostini, n. 24 62032 Camerino - MC
tel. 0737634726 fax 0737630423
e-mail: cultura@camerino.sinp.net

ed è aperta tutti i giorni feriali dalle ore 8 alle ore 14.

Art. 8 (Premiazione)

1. La cerimonia di premiazione dei vincitori delle varie sezioni del Premio avrà luogo a Camerino, presso il Teatro Comunale "Filippo Marchetti", entro il mese di ottobre 2003.
2. I premi dovranno essere ritirati dai vincitori.
3. L'assenza alla cerimonia di premiazione potrà comportare la decadenza dall'assegnazione del premio.