Bando XII ediz.

Giuria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inizio pagina

 

Comune di Camerino
Centro Studi Teatrali e Letterari Ugo Betti

Premio Ugo Betti per la drammaturgia XII edizione
sotto l'alto Patronato del Presidente della Repubblica

 VINCITORE

PESACH/PASSAGGIO di Laura Forti, 35 anni di Firenze 



Motivazione:
All’interno della cornice di un cerimoniale antico e incrinato, ma che ancora fa valere la sua costrittiva presenza (una Pasqua ebraica), si consuma un rito di disgregazione familiare: risentimenti, avversioni, intolleranze, tentativi di rappacificazione, sordi rancori ed affetti repressi si liberano e si scaricano senza clamori, ma con tragica risonanza. Il dramma si impone per un suo linguaggio asciutto e spezzato, pronto per la scena, dove gli oggetti e i sentimenti subiscono un costante processo di astrazione: schegge impazzite di una quotidianità dentro la quale si annidano destini nascosti e si combatte una guerra che va finalmente a smorzarsi nella palude dell’indifferenza e della stanchezza.
 

Premio: Assegno di 5 milioni di lire, medaglia “Cane marino” realizzata da Gino Marotta, pubblicazione dell’opera con la Bulzoni Editore.

SEGNALATI

ALCHIMIA DELL’AVARO di Gennaro Francione, 51 anni di Casalpalocco (RM)

Motivazione:
Utilizzando una tipologia di personaggi, situazioni e modalità drammaturgiche caratteristiche della tradizione della commedia napoletana classica, l’autore di “Alchimia dell’avaro” costruisce un testo di estrema solidità ed efficacia, in cui i più collaudati meccanismi della comicità popolare ricuperano la loro piena funzionalità nell’intreccio dell’azione. Il sapiente uso della lingua nelle più colorite espressioni dialettali, nonché l’estrema capacità di scatenare pienamente la violenza dei risvolti grotteschi che nascono dall’intreccio della vicenda, rivelano una singolare padronanza degli strumenti compositivi del testo teatrale. La commedia si presenta così come il prodotto di un’operazione particolarmente colta e raffinata, offrendo al tempo stesso l’effettivo materiale per un possibile esperimento di messa in scena.
 

Premio: Medaglia della Presidenza della Repubblica. 

IL COMPLEANNO DELL’IMPERATORE di Pia Fontana, 48 anni di Venezia 

Motivazione: “Il compleanno dell’imperatore”, commedia in due atti, presenta un nero interno borghese, all’insegna della famiglia inferno, disfatta nel conflitto generazionale, nell’imminenza d’una cerimonia celebrativa in terra friulana e nella prova generale d’una sfilata nostalgica di ritualità e ideologie asburgiche. Uno scenario da “Pugni in tasca di Bellocchio”, visibilmente nobilitato da vestizioni di lontana memoria pirandelliana (vedi Enrico IV), assicura atmosfere claustrofobiche e smanie luttuose. L’indeterminazione spazio-temporale imprime al quartetto (padre in piena hybris di industriale parvenu, madre ossessionata da problemi di peso, i due figli incalzati da pruriti incestuosi e da velleità ribellistiche presto rientrate) un dialogo dal ritmo sfrontato, tra motivi iterati e furori sadomasochisti. Non mancano echi dalla satira grottesca di Sternheim, magari aggiornati da livori pasoliniani, così come da iconoclastie e irriverenze bernhardiane. Vi circola altresì una freschezza plurilinguistica, tra emersioni dialettali, citazioni teutoniche e slang anglofoni che ravvivano ulteriormente il tessuto discorsivo. Le stereotipie agili dovrebbero trovare un felice riscontro nella verifica scenica. 

Premio: Medaglia della Presidenza della Provincia di Macerata. 


MENZIONE

PAZZI di Luigi Gerardo Maccione Rodriguez, 33 anni di Roma

Medaglia dell’Università degli Studi di Camerino 

PREMIO ALLA CARRIERA  all’attrice ANNA MARIA GUARNIERI

Trofeo realizzato da Gino Marotta.

Renzo Tian L'attrice Maddalena Crippa in "Sboom!"

 

Segreteria organizzativa: Settore Affari Generali - Ufficio Cultura
Tel. 0737 634754 Fax 0737 630423
e-mail: cultura@camerino.sinp.net